Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

UH-NOIR│ Uh Magazine│ L'ipersoluzione territoriale e il delitto Bergamini

UH-NOIR│ Uh Magazine│ L'ipersoluzione territoriale e il delitto Bergamini
dal 18 novembre 2016 su "Uh Magazine"

domenica 24 novembre 2013

Milva ▒ Bel je bouche


Ça bouche, Sade rouge?

by v.s. gaudio
C’era la luna l’altra sera e la terra scintillava e ricordo che
Bélzeboubou così come lo vuole Emilio Villa , bel je bouche,
tutt’a un tratto ne ebbe pieni i coglioni della festa o della partita
e si mise a pensare a Berlino e non si sa a quale ombra delle
tavole mnemoniche del nolano e poi si disse là mon suc
monnaisynx Tutival je suis un homme Ouvert e che cazzo
me ne faccio io di una delle tavole mnemoniche l’individuo non
è un fatto né una cosa fatta ammesso l’abbia mai fatto
sarà profondo indivisibile acuto prima che se ne vada a Berlino
dove non c’è le Louvre ma c’è la fièvre seulipsisse qui m’ange
qui s’unge seulange contre toute piège et le Gigot de l’orage
après ça aprés la boucheSade ou la Palisse-sade il faut sauter
la copcofabulation ou la chanson ou l’action nationale et
la géométrie du divisible et de la foudre en outre
la bouche la mappe de la bouche ou l’hauteur de l’oreille
et donc la biffe l’écriture de la bitte  la salivation de Lilith
→ da: la boucheSade avec Emilio Villa