Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

UH-NOIR│ Uh Magazine│ L'ipersoluzione territoriale e il delitto Bergamini

UH-NOIR│ Uh Magazine│ L'ipersoluzione territoriale e il delitto Bergamini
dal 18 novembre 2016 su "Uh Magazine"

mercoledì 7 gennaio 2015

gaudia 2.0 │2014 ░ I 15 post più visionati

I 15 post del 2014 più visionati
1° Original-text L’amore dialettale di V.S.Gaudio da “fermenti” negli anni Ottanta
L’umidità e il pelo biondo della propria razzaIl primo microracconto del minimalismo di G.Malaguzzi
Parrotëvend di G.Malaguzzi
Il pugile Polacco al Dipartimento di Lingue dell’Unical
La pittrice rossa di Sanremo e il ponte deldiavoloancora il minimalismo di G.Malaguzzi
11° Calza Rossa e la ballad of CableHogueil primo della serie Poetry-Song
12° Cineclub di Ebt
14° Druuna Shqiptare l’ intersvista  in Shqip di V.S.Gaudio al personaggio di Eleuteri Serpieri
15°  W.Gombrowicz .Il gioco di Henia e di Enrichetta 



Sorprendente la visionatura dell’amore dialettale rispolverato come original-text dagli anni Ottanta. E anche la Stimmung con Mimmo Rotella tra Aida Maria Zoppetti, la fenomenale poetessa di “North”, e V.S.Gaudio. Ma ancor più sorprendente la visionatura a tutto campo della micronarrazione di G.Malaguzzi, che, attualmente, comincia col pelo biondo della razza al 4° posto e non è detto che col tempo non divenga questo il post più visionato, e ne piazza altri sei di microracconti tra i primi 15. Dopo il 15° ci sono in ordine sparso “Orsellizia e il mistero del gioco dei bigliettini”, “Jessica della bicicletta…”, “la tappa a cronometro di Jessica”, “il pappagallo ad incaglio”. Da segnalare in netta ascesa  altri due  original-text : “Filo di ragno” di Marisa G. Aino, sempre da “Fermenti”; “Il mistico Re di Coppe” tra Stefania Casini e Franco Cavallo. Poi, l’artista dei segreti aforismi di Ettore Bonessio di Terzet, un altro testo poetico dello stesso autore e l’intersvista  a PhoebeZeit-Geist.