Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

SHUMILLA.

SHUMILLA.
SHUMILLA. I nuovi oggetti d’amore in Uh Magazine

giovedì 11 giugno 2015

La luce della poesia di Alejandra Pizarnik ░


Dio, non chiedermi di registrare le tue meraviglie,
io accetto le stelle e i soli
e i mondi infiniti.
Ma ho misurato le loro distanze
e li ho pesati e ho scoperto le sostanze.
Ho inventato teoremi e rinvenuti nodi frattali
per poeti che ora aborro, ho accresciuto un milione di volte
la vista che mi hai dato con lo Zen di mia nonna,
ho attraversato lo spazio e anche il tempo con la parola,
ma, Dio, dall’aria che fuoco ho da prendere per
ottenere la luce della poesia di Alejandra Pizarnik?