Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

SHUMILLA.

SHUMILLA.
SHUMILLA. I nuovi oggetti d’amore in Uh Magazine

giovedì 24 settembre 2015

Franco Verdi Memorial Day ║Le monde élastique

L’elasticità di Franco Verdi e Christophe TarkosFranco Verdi Memorial Day

Il mondo è tutto elasticità… di Franco Verdi è del 1964, l’anno prima era nato Christophe Tarkos a Marseille; Franco Verdi era nato nel 1934, prima, nei suoi libri anche in quello dei  4 movimenti, presso Rebellato a Padova, indica che è nato a Verona, come  mi certificò con un estratto dell’atto di nascita anche il comune di Verona negli anni Settanta; poi, dopo che è morto, viene indicato, dai curatori più o meno delegati, che era nato a Venezia. Comunque, l’elasticità di Franco Silvano Verdi è del 1964; et les vies élastiques di Tarkos è del 2001. Da Gl J Wolman, Gertrude Stein e Samuel Beckett, il poeta concreto di Marseille dà tutta la sua materialità al testo trattato come corpo in movimento fino a trasformare la langue in “pâte-mot”. Un’estetica ipnotica come se fosse una mastication verbale. Fisica verbale e meccanico-ritmica, la potenza sincopata delle cose in un mondo che “est une seule grande oreille”. L’elasticità et le remplissement, le rengorgement et l’élastique della poésie faciale che evoca le soufflé, la merde, la joie, le myosotis et le noir.