Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

SHUMILLA.

SHUMILLA.
SHUMILLA. I nuovi oggetti d’amore in Uh Magazine

mercoledì 23 settembre 2015

Paolo Volponi e i libri degli altri║Alessandro Gaudio

Paolo Volponi  e i libri degli altri
“Volponi, in una serie di una serie di testi che, tra il 1967 e il 1994, ha destinato alla presentazione di alcune opere scritte da autori meno conosciuti, individua e descrive la base concreta sulla quale insiste la sua stessa disposizione alla poesia, la sua incrollabile vocazione al dubbio e al confronto, il suo bisogno costante (perché resiste negli anni, viene ribadita e si conserva in ogni luogo) di rifondare la partecipazione, di farsi portatore di un disegno, avendo però sempre la capacità di realizzarlo nella costruzione, oltre che nell'immaginazione. Quella stessa base che, narrazione dopo narrazione, verso dopo verso, frammento dopo frammento, è possibile ritrovare in ciascuno dei suoi scritti. Ex ungue leonem: insomma, anche da poche effimere linee di commento è possibile riconoscere un grande autore”.

da A. Gaudio, Le parole e le cose. Paolo Volponi e i libri degli altri, in S. Ritrovato, T. Toracca, E. Alessandroni (a cura di), Volponi estremo, Atti del convegno internazionale di studi, Pesaro, Metauro, 2015, pp. 183-190.


Volponi Estremo  
Convegno di Studi Internazionale dedicato a Paolo Volponi
Urbino Palazzo Ducale 29-30-31 ottobre 2014


 Convegno di studi  Internazionale  dedicato a Paolo Volponi Intervengono: Luciano Arcangeli, David Albert Best, Anna Bagorda, Claudia Bonsi, Mauro Candiloro, Enrico Capodaglio, Manuel Cohen, Massimo Colella, Paolo Dal Poggetto, Martina Daraio, Sandro De Nobile, Gualtiero De Santi, Raffaele Donnarumma, Angelo Ferracuti, Gian Carlo Ferretti, Gabriele Fichera, Alessandro Gaudio, Giovanna Lomonaco, Romano Luperini, Federica Maltese, Donatella Marchi, Gian Luca Picconi, Manuela Pistilli, Massimo Raffaeli, Alessandro Raveggi, Salvatore Ritrovato, Marco Rustioni, Fabrizio Scrivano, Siriana Sgavicchia, Nicola Spinosa, Igor Tchehoff, Dario Tomasello, Tiziano Toracca, Alessio Torino, Massimiliano Tortora, Maria Rosaria Valazzi, Marco Vallora, Elisa Vignali, Emanuele Zinato, Paolo Zublena