Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

SHUMILLA.

SHUMILLA.
SHUMILLA. I nuovi oggetti d’amore in Uh Magazine

venerdì 16 ottobre 2015

Marisa Aino ⁞ Il nonno Dominick in Pennsylvania e Sobeshi Piofaliosi

Genealogia di Marisa Aino
Il nonno Dominick in Pennsylvania 
e Sobeshi Piofaliosi

Photostimmung by Blue Amorosi 
Marisa G.Aino , la scheda della Biblioteca Nazionale di Firenze 
di L’idea,il desiderio, la menzogna, Torino 1982 

Nell’ UNITED STATES CENSUS, 1900 relativo a  Dominick Aino [che sarebbe il nonno paterno della poetessa Marisa G. Aino]  come head a Mahoning Township, Lawrence, Pennsylvania, United States figurava come boarder Sobeshi Piofaliosi, qualcosa come sobë=fornello, cucina, stufa e shì, che varrebbe come indicatore deittico=ecco, guarda, vedi e poi Pio con l’aggiunta di un sostantivo-archetipo falje=scusa, perdono, amnistia. Insomma: ecco il fornello(a gas?) e, poi, essendo pio, ha 14 anni, chiede scusa, perdono, l’amnistia per aver dato questo nome indiano da gergo arbëresh, che, all’epoca, non era decodificabile in nessuna lingua formalizzata. Sobeshi Piofaliosi era nato in Italy!