● Mercoledì la soluzione quasi totale?





E’ questo l’oggetto radicale Mercoledì
ed è questa la soluzione quasi totale?

Il mercoledì l’oggetto che si rigira verso il poeta
non si oppone al reale
ne costituisce un altro più sottile che avvolge
la prima immagine del segno della sua scomparsa
il poeta si chiede dov’è il melone d’acqua
la soluzione quasi totale
del mondo in cui corre l’Heimlich inafferrabile
che si spacca per i colpi del Jésuve?
Mercoledì l’esagramma o è Ta Ko o è Hong
è sempre l’alterità radicale di questo culo-cosa
che riesumato tra le altre cose, tutte estranee
le une alle altre ma complici, tutte opache
ma funzionali, spunta al meridiano come
attrattore strano continuamente spaccato
e contemporaneamente così maturo e irredento
il globo della durata e della trave maestra
questa immagine così pesante che il poeta
porta fino alla vista inespugnabile del
suo farsi oggetto radicale che evidenzia
il cammino del farsi incontro e il perseverare
nell’orbita di un globo che ruota






● da una Mercoledì diTjmaxx  via anonima del gaud





Hit Parade della Settimana

Alessandro Gaudio │ Il limite di Schönberg │

I poeti non si sono mai tuffati dalla banchina di Trebisacce.