Filo sottile

l’orizzonte quasi sutura o cerniera
dei tuoi jeans in un solo tratto asse
di legno dove la linea del tuo coccige
cavalca filo sottile o confine di pieghe
che più denso dove si fa cavo, cannìtu e trunânte,
o stretta indicibile o semplicemente lunga
e umida tenendosi all’altra estremità
tra saliva e mucosa luccichio dell’impalcatura
che nel lampo del varco debitamente s’immerge


(da: U Togu du Marsianu)

Hit Parade della Settimana

Nadia Cassini, Cybersix e la moglie del poeta.

Paolo Badini scrive a Marisa Aino.

Il poeta Acquario e le Riforme Costituzionali.

Dove si va col Bragallo.

Peggio di così peggio che andar di notte peggio che a Forlì ⁞ Versione greca di Pawel Krupka