L’inserto di “Zeta” 96/97 in memoria di Giorgio Celli



In ricordo di Giorgio Celli è stato organizzato e fatto da Carlo Marcello Conti un inserto di 16 pagine [grande formato: 24,5 x 34,5; poco ci manca per un foglio formato olandina(25x39), quasi una mezzanella(23x36) o un mezzo doppio rispetto(45x68) se non un mezzo reale(48x66) ] per il numero doppio(che è in verità triplo se non quadruplo) 96/97 della rivista internazionale di poesia e ricerche Zeta, edita da Campanotto editore, Udine, giugno 2011, ma in distribuzione dalla fine di settembre: dentro, testi di Maurizio Osti, Carlo Negri (Giorgio), Miro Bini (Stavo contattando), V.S.Gaudio (Pseudolunare plutonico, visibile anche online in Il Cobold http://www.ilcobold.it/events/pseudolunare-plutonico    ), Claudio Beghelli (“Mi affascina ogni mestiere”), Costanza Savini (Voglio rivolgere un mio pensiero…), Carlo Marcello Conti (Per Giorgio), Gabriele Perretta (Lo spazio del professore) e dello stesso Giorgio Celli (un introvabile testo pubblicato nel catalogo di una mostra di Maurizio Osti fatta a Roma nel 1969).



Hit Parade della Settimana

Alessandro Gaudio │ Il limite di Schönberg │

I poeti non si sono mai tuffati dalla banchina di Trebisacce.