Senza rivendicare niente, un’ode al vento

Senza rivendicare niente, un’ode al vento
O il vento che passi attraverso il triangolo della longhina
O tra i suoi riding-breeches quasi fosse un piroscafo
Come se in questa primavera l’addestramento del puledro
Riguardasse il volo del desiderio e questa vostra giacca di tweed
Che scopre il suono acuto, il tweedle, del vostro breech
Al punto che si possa raggruppare sotto una stessa apertura
La vertigine a guardare il vertice del triangolo che non
Sorride al fotografo essendo nella misura del vostro breech
E i minuti che tra l’orecchio sinistro e la guancia son tutti bruciati
Dal sole

da:
Il triangolo della longhina
La Stimmung con denis roche
(récits complets, Paris 1963)
Sull’eros –liCOU



Commenti

HIT PARADE DELLA SETTIMANA