Passa ai contenuti principali

▒ La Battana n.189

ULTIMO NUMERO

In edicola in Croazia, Slovenia e Italia il nuovo numero de "La Battana"



Sommario del n. 189 luglio - settembre 2013

PREMESSA
Mediazioni culturali

SAGGI
Fiume come ponte tra Ungheria e Italia: i mediatori fiumani della cultura ungherese di Vito Paoletić

LETTURE
Selezione tratta da Rosso cielo di Laura Marchig

L'ANGOLO DELLA POESIA
Selezione tratta da Locations, impermanenza. L’Amore al tempo del pc di Luciano Troisio.
Riflessione sulla poesia di Luciano Troisio. La poesia U Uang - Lü dell’Unico Asintoto di V.S. Gaudio

RECENSIONI
Anastasija Gjurčinova (a cura di), La nuova letteratura macedone, Salento Books, Nardò(Lecce), e Besa editrice (Skopje), 2012 di Giacomo Scotti
Irene Visintini, Pagine di letteratura e di vita giuliana, Istituto Giuliano Di Storia, Cultura e Documentazione, 2013 di Martina Sanković
Patrizia Farinelli (a cura di), Cose dell’altro mondo. Metamorfosi del fantastico nella letteratura italiana del XX secolo, Edizioni ETS, Pisa 2012 di Nelida Milani.
Giacomo Scotti, Per caso e per passione, Lint, Trieste 2013, di Stella Defranza

La Battana n. 189

Hit Parade della Settimana

Manca il cappello in Ai no Corrida.

Aida Maria Zoppetti ░ Temporale in mezzo alla foresta

Accordo temporale Malgrado i grilli che aveva per la testa aveva l’aria d’esser così lento che il nome vento era quasi vuoto. E fu così che in mezzo alla foresta lui fece voto, promessa, alla tempesta di esserle, nel tempo, più devoto.
Äricreazione                                                                                               blog artificiale d'arte e artifizi 900° POST DI GAUDIA 2.0

TAM TAM 3/4 ▐ Una poesia di V.S. Gaudio

Tam Tamn.3-4 Rivista trimestrale di poesia Edizioni Geiger Torino
1° semestre 1973

Indice  34 V.S.Gaudio Una poesia

Aida Maria Zoppetti ⁞ COSA

Cosa
        – lì dove guardo –
        è un sostantivo
        cosa mi opprime
        e non dirò più nulla
        cosa scende la sera
        e cosa appare
        cosa sorpresa
        quando l’ho veduta
        rosa e leggera
        leggera è un aggettivo
        e rosa è il ramo
        (ignora il vento)
        – dormiamo?

Äricreazioneblog artificiale d'arte e artifizi

Se messo a letto, un verso ⁞

Se messo a letto, un verso, anche il più cancellato, è come una città opportuna, ha maniglie d’ottone, un astratto asteroide, un po’ come la mia Torino, e il treno, come verseggiava Luciano Erba, non può essere lontano, questo emisfero o stufa, anfratto asteroide, scrisse, nella sua Stimmung, Maria Luisa Spaziani: buonanotte e sotto a sinistra dio, sulla stessa riga a destra: mano, e sotto la mano: -UUNG! WELTANSCHA- era nella pagina prima, sopra (e il treno non può essere lontano).

Giovanni Fontana ░ Tarocco Meccanico Reading

TAROCCO MECCANICO
Dal minuto 6 e 5 secondi, non perdetevi  il  Reading di Giovanni Fontana  dal suo Tarocco Meccanico