Passa ai contenuti principali

ApollonGlosse ░ Il fantasma (non all'opera)



UN FANTASMA DEL TUTTO DIVERSO
DA QUELLO DELL’OPERA


Una ninnananna, una cantilena, una nenia, un piacevole artificio come fugare incubi e sogni soliti popolare la psiche infantile. Un imaginifico drappo in cui avvolgere e soffocare l’angoscia provocata da ciò che ancora i bambini non conoscono. La necessaria lettura della filastrocca, da affidare alla nonna: suprema figura che acquieta lacrime e tensioni emotive specialmente nei primi giorni di vita.

Questo, il volume di parole e disegni colorati: allineate le prime perché assumano l’organica recitazione del canto soffuso; abbondanti le tavole che vanno a illustrare le rime dei versi dall’intensa sonorità e passione di chi li ha tolti dalla nebulosa per affidarli ai futuri lettori.

Autrice del puer cui affidare il messaggio? l’ipotetica mamma in Vinni Scorsone; autrice della parte pittorica, suggestiva; riccamente illustrata; variopinta; evocativa di un fantasma oggetto della narrazione? è Filli Cusenza.

L’impaginazione e stampa è delle Edizioni Arianna. Un volumetto da consigliare a tutte le puerpere di oggi e di domani.



                                                         Ignazio Apolloni


Hit Parade della Settimana

Manca il cappello in Ai no Corrida.

Aida Maria Zoppetti ░ Temporale in mezzo alla foresta

Accordo temporale Malgrado i grilli che aveva per la testa aveva l’aria d’esser così lento che il nome vento era quasi vuoto. E fu così che in mezzo alla foresta lui fece voto, promessa, alla tempesta di esserle, nel tempo, più devoto.
Äricreazione                                                                                               blog artificiale d'arte e artifizi 900° POST DI GAUDIA 2.0

TAM TAM 3/4 ▐ Una poesia di V.S. Gaudio

Tam Tamn.3-4 Rivista trimestrale di poesia Edizioni Geiger Torino
1° semestre 1973

Indice  34 V.S.Gaudio Una poesia

Se messo a letto, un verso ⁞

Se messo a letto, un verso, anche il più cancellato, è come una città opportuna, ha maniglie d’ottone, un astratto asteroide, un po’ come la mia Torino, e il treno, come verseggiava Luciano Erba, non può essere lontano, questo emisfero o stufa, anfratto asteroide, scrisse, nella sua Stimmung, Maria Luisa Spaziani: buonanotte e sotto a sinistra dio, sulla stessa riga a destra: mano, e sotto la mano: -UUNG! WELTANSCHA- era nella pagina prima, sopra (e il treno non può essere lontano).

Aida Maria Zoppetti ⁞ COSA

Cosa
        – lì dove guardo –
        è un sostantivo
        cosa mi opprime
        e non dirò più nulla
        cosa scende la sera
        e cosa appare
        cosa sorpresa
        quando l’ho veduta
        rosa e leggera
        leggera è un aggettivo
        e rosa è il ramo
        (ignora il vento)
        – dormiamo?

Äricreazioneblog artificiale d'arte e artifizi

Aida Maria Zoppetti ░ Duck

alfabetizzazioni:     abcdefghijklmnopqrstuvwxyz

from↓ricreazione  blog artificiale d'arte e artifiz