Sarenco | Il poema della piccola borghesia

Il poema della piccola borghesia
(in memoria di Antonio Delfini)

Gli uomini della piccola borghesia
credono di sapere tutto sui vini
e sono esterofobi: in Alto Adige
bisogna parlare solo italiano
ed i crucchi si devono rimandare
in Austria.

Le donne della piccola borghesia
hanno i culi rigonfi e pieni
di merda: se tu gli mettessi una mano
sulle chiappe correresti il rischio
di ritirarla puzzolente
e piena di margarina.

I figli della piccola borghesia
vanno a scuola di danza classica
e imparano ad andare a cavallo
a  giocare a tennis, a fare il wind-surf,
a suonare il pianoforte e la chitarra
e sono brutti.

La piccola borghesia è come la poesia:
tutte le feste porta via.

Sarenco |1984

HIT PARADE DELLA SETTIMANA