Twittersuite ⁞ Il T-OK dell’anconetana con I.C. 56 in via Agnello a Milano

Si scrisse che le anconetane, presumo del tipo mesomorfo marchigiano marino, sono non so a che posto tra le donne più appetibili; Ancona ha il T-OK pari a 6.9, Tasso di accettazione (dell’approccio tattile) alto, stando lì nella sua città, che ha 2.3 di densità, 2 di coefficiente socioeconomico e 1.5 di coefficiente urbanistico-geografico; a Milano, che ha il T-OK virtuale pari a 64, a quanto poteva corrispondere il T-OK di quella anconetana mesomorfa con indice costituzionale, a occhio e croce, pari a 56, in via Agnello quella volta che vidi Giovanni Raboni in un ristorante?  Il 6.9 di Ancona  x l’ SE di Milano (=4) e poi per la densità rispetto a quella di ancona(+6), cioè 6.9x4x6, un T-OK elevatissimo: 165.6 ! Sarà stata la normolinea mesomorfa anconetana dello Scorpione , che è una tipa che manifesta un’alta disponibilità per gli items 4 e D: in uno spazio delimitato si fa toccare con le gambe, le cosce, sarebbe l’ item 4 dei Fattori cinestesici di cui alla prossemica di Edward  T.Hall, e con l’item D della Carezza, con cui si farebbe, se è necessario, premere con decisione, è il gesto della quarta porta, quella del bacio.



Twittersuite  Il T-OK dell’anconetana con I.C. 56 in via Agnello a Milano

!I dati morfologici e costituzionali e quelli del T-OK, relativo alle città, sono tratti da: V.S.Gaudio, T.A.T. Semiologia dell’Approccio Tattile, © 1998

Hit Parade della Settimana