Pezón catastale della balia│

In questo paese, siamo io e il mio amore
ad aver posseduto ciascuno la mammella
che era indispensabile all’altro, e di cui
il succhiatore non sa che fare, o che ignora
al momento d’avere; e la mammella
che ci era indispensabile ed era di Albidona
come dire che poteva essere quella
della Madonna del Càfaro e la nostra
pulsione orale ebbe dunque lo stesso
pezón che era ciò che è indispensabile
a colui che sta succhiando a meno che
non ne abbia già fatto richiesta
l’altro questuante anche se non lo
detiene e a questo punto chi si
metteva a rintracciare quella mammella
che detiene il latte indispensabile
all’una e all’altra bocca, e arrivava
a dorso di mula la balia da quel
luogo dell’ammašcatura e della
carbonella o intanto che allattava
le fu data locazione a metà strada
tra le due pulsioni orali?
E fu per le sue “cibbèrne”(1) che
avendo questa doppia capacitanza
se ne cavò la famosa “cibbia”
per irrigare gli aranceti di cui alla
mia ascendenza catastale?
 ! v.s.gaudio
(1) Cibbèrne, in ammašcante, sono le mammelle.


Marisa Aino e V.S. Gaudio
che furono allattati dalla stessa mammella
nell'aranceto sotto la cibbia:
Reticolato Rapportatore Aquino per la navigazione:
elongazione punto "t" con Lilith

HIT PARADE DELLA SETTIMANA