Il mio braccio reggeva la corda.

V
Il mio braccio reggeva la corda.
Nello spazio di un quarto d’ora il gregge
dietro l’albergo pascolava un tratto
di terra più lungo di un bue.
La piccola bianca era la capra
che pascolava sempre con le mucche.
Da est giunse volando dolcemente un gabbiano
che si posò su una delle canne in terracotta
del camino dell’albergo.
Dall’altro lato si muove qualcosa
laggiù davanti alla cantina “Bufalara”.

 da v.s.gaudio !il falsobraccio del sole

Hit Parade della Settimana

Adam Vaccaro ░ Genova (un'arena un ventaglio

STEVE│50

Sogna Essa… ░ e sognai EmmeA a Taras.

Poetica dei Gemelli. Camillo Pennati e la losanga di Lacan della mia amica