La gioia più grande della poetessa del 3° decano del Capricorno.

Losanga di Lacan e Nome.
La gioia più grande della poetessa del 3° decano, come Marisa Aino, è fare una gita in macchina in campagna, la domenica, e pranzare sotto gli alberi, specialmente nel giardino dell’arancia di Mia Nonna dello Zen. Ha qualcosa della parigina, più volterriana che anticlericale, ma non della parigina di Parigi come una delle città più cattoliche del mondo, ha una casa piena di quadri della poesia concreta e della optical-art e piena di fumetti del marito e del figlio, che lei non legge.
Cartolina di Carlo Villa,
segretario del Premio Montale,
al poeta Marisa G. Aino


Hit Parade della Settimana

Aurélia Steiner e il vuoto di una formica…

Aida Maria Zoppetti… La colonna delle formiche con un solo pensiero.

Il poeta del Cancro è un Poeta.