Verdura & Frutta di marzo.


Verdura di marzo per i poeti [ anche quelli che non sono dei Pesci,o per i geni umili dello Scorpione, che hanno di solito un grosso naso e grandi orecchi, e, se donne, l’allure alla Silvia Plath, e per certe vecchie zitelle della Vergine, che amano i particolari e sono univoche e parziali, se non le Capricorno nella morfologia androgina del terzo decano così sensuali e ben vestite tra seta e jeans, i Leoni con quel senso delle distanze che amano poco la moglie ed esprimono il loro pensiero con rapidità, gli Arieti che hanno fatto testamento e lasciano i beni alla Santa Romana Chiesa e alla città perché si possa aggiungere alla biblioteca comunale un fondo dei propri libri editi a pagamento e a doppio, triplo binario, tra piccola, media e grande editoria; le signore stesse dell’Ariete così precise, serie, terribili contro i nemici, che se vivono a lungo saranno vecchie arcigne, per niente buone ma attive e rompicoglioni, specialmente se nate all’inizio di aprile e hanno fatto il ginnasio con il poeta; e anche quella poetessa della Bilancia che trascorre notti e dì sdraiata, e fuma sigarette americane, giudica rapidamente un libro nuovo fosse pure un pamphlet di questi nuovi tenutari di blog per quotidiani online che un giorno sì e l’altro pure non fanno che contrapporsi a Sgarbi, che, essendo del Toro, non è una capra e la sua vita è una lotta tra gli amori che lo incitano a una civetteria dispendiosa e anche goffa e l’avarizia, la voce del Toro, anche se non è poeta e non va al mercato a comprare cime di rapa e cicorini, è acida, la alza nelle sue eterne rimostranze e nei litigi, anche non televisivi; quando tace, vuol dire che è in lite con se stesso o sta parlando al telefono con la sorella, e odia la pizza;i Gemelli mercanti di cavalli e eloquenza da caffeuccio, venditori ambulanti, deputati e caporeparti volgari, cinici e scaltri; i Cancro così capricciosi e con l’amore del meraviglioso, il gusto per l’arabesco e
la cover di Halo come la fa LP, che hanno orrore delle frasi fatte e dei prefatori dei libri antologici dei cartoonist che escono in Italia per il finanziamento statale della carta ai giornali; i Sagittario, anche quelli che non vivono a Montecarlo e che fanno note di costume in margine ai giornali radio, anche periferici o via web;le ragazze dell’Acquario, come quella ragazza di Cervia che disse al poeta ragazzo "amo te e Otello", che si credono volentieri delle muse e hanno capelli lunghi, e hanno un passo-Heimlich per via dell’asimmetria nell’ossatura del corpo ] che non vanno al mercato:  
Agretti
Aromatiche
Asparagi
Bietole
Carciofi
Cavolfiori
Cavoli broccolo
Cavoli cappuccio
Cavolini di Bruxelles
Cicorini da taglio
Cime di rapa
Cipolle
Lattughe
Lattughini da taglio
Piselli
Porri
Rabarbaro
Ravanelli
Scorzonera e bianca
Valerianella
  Nel paniere della frutta, non solo per l’influenza di Nettuno, e anche per le nature rozze che più di altri hanno la propensione al segreto e alla duplicità, all’intrigo e alla menzogna, anche nel campo della sessualità tutto rimane nascosto, l’impressione è quella di un’atmosfera inquietante, a volte equivoca, i meccanismi della vita passionale, specialmente dei Pesci nettuniani sono complicati, ma se hanno quella sorta di contuizione, la visione interiore delle cose, e sono perciò poeti più evoluti, possono trattare la frutta reperibile al mercato in marzo nel paradigma e nella rete metaforica, ma farebbero meglio a mangiarne in gran quantità; chi ha squilibri delle forze istintive e deliri sessuali, o anche una lieve e periodica complessione ebete, dovrebbe fare la cosiddetta cura proporzionale, o gravitazionale, dei limoni:
Arance
Cedri
Kiwi
Limoni
Mandarini
Pompelmi

Hit Parade della Settimana

Aurélia Steiner e il vuoto di una formica…

Aida Maria Zoppetti… La colonna delle formiche con un solo pensiero.

Il poeta del Cancro è un Poeta.