Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

SHUMILLA.

SHUMILLA.
SHUMILLA. I nuovi oggetti d’amore in Uh Magazine

lunedì 6 aprile 2015

░ Ristorante Gaudio




Ristorante Gaudio – Barbariga (BS) – 

Patron Giambattista e Diego Papa



Amuse bouche: ostrica Tsarskaya con pomodoro confit, 
emulsione al lime e foglia d’ostrica

Ricci di mare con burrata ed essenza di liquirizia Amarelli

Linguine di semola di Gragnano al tartufo nero e pistilli 
di zafferano in zuppa tiepida di scampi di Sicilia


Meursault 2006 – Henri Germain et Fils