Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

SHUMILLA.

SHUMILLA.
SHUMILLA. I nuovi oggetti d’amore in Uh Magazine

venerdì 25 settembre 2015

Aurelia Petrone Memorial Day ▌HAIKU E DOJO DELLO ZEN DELL'ARANCIA

HAIKU

7.
Gli uccelli non cantano più
La sera è scesa sul mondo
E’ vuota la bisaccia del viandante

8.
Quanti zingari
Sono passati attraverso la pioggia d’autunno
Sul ponte di Albidona!

9.
L’orologio di Faluccio
Non segna più il tempo.
I gelsi sono maturi.

11.
Soffia il vento nella controra
Il Maestro dello Spirito mastica la sua pipa
E il tempo vola.

da Lo Zen di Mia Nonna&© v.s.gaudio 1999

Tavola 1.La disposizione territoriale dello Zen di Mia Nonna
Punto
Principio
Azioni
Qualità
Immagine
Famiglia
OVEST
Ciliegia
Tatto
Cortesia
Avere un sorriso per tutti
Venire ad un’intesa
Trattare con i guanti
Penetrante
VENTO
1^ Figlia
EST
Nespola
Resistenza
Malizia
Andare diritti
Persistere
Picchia e ripicchia
Scuotente
Agitante
TUONO
1^Figlio
SUD
Gelso
Tenerezza
Comprensione
Abbracciare
Nutrire
Ispirare
Dedito
TERRA
Madre
NORD
Fico d’India
Forza
Risolutezza
Venire a una soluzione
Entrare nella tana del lupo
Fronteggiare
Forte
CIELO
Padre

Tavola 2.Lo Zen dei quattro frutti: principi, azioni e immagini
Il poeta nel Dojo dello Zen dell'Arancia