Detesto le prefazioni • "Non leggermi"

Mallarmé ad un autore inedito che gli chiedeva un testo di presentazione o di sostegno: “Detesto le prefazioni anche se scritte dall’autore, a maggior ragione trovo deplorevoli quelle aggiunte da altri. Un vero libro, mio caro, non ha bisogno di presentazioni, procede per colpi di fulmine come la donna con l’amante, senza l’aiuto di un terzo, il marito…”. In tutto altro senso ho scritto: “Noli me legere” . Divieto di lettura che annuncia all’autore il suo congedo: “Non leggermi”. “Sopravvivo come testo da leggere solo grazie alla consumazione che, scrivendo, ti ha lentamente sottratto l’essere”. “Non saprai mai ciò che hai scritto, anche se non hai scritto che per saperlo”.

[Maurice Blanchot, Après coup, Les Editions Minuit 1983]

SHUMILLA.

SHUMILLA.
SHUMILLA. I nuovi oggetti d’amore in Uh Magazine

lunedì 23 novembre 2015

La manovra della 27^ luna ⁞ La Stimmung con Ernest Hemingway


⁞ Wordle 1 e 2 (99 maxwords)                                        

La 27^ luna della Bianca Deissi™ 
La Stimmung di V.S.Gaudio con Ernest Hemingway | 
Across the River and into the Trees © 1950





Voglio essere anche la luna , disse come quel suo personaggio
e pare che poi presero un altro Montgomery
e quando vidi che sotto il nome di Al Fargh al Mukdim
gli Arabi vedono la mia luna favorevole
all’agricoltura e non c’è terra che non mi
sia stata sottratta e nascosta nel Saraceno
ed era  quella la 26^ dimora lunare,
quella del Buco superiore dell’Utero
o degli Antenati Felici, dissero gli Indiani e
perciò è la luna della malinconia e
dell’immaginazione, e allora disse
che la voleva la sua luna ma non
voleva possederla e poi camminando
la ragazza gli disse che ti darò i miei
smeraldi squadrati che mi ha dato
mia nonna e li terrai come portafortuna
e quando ti metti di profilo e hai questa
voce che mi fa venire in mente Pablo Casals
mentre suonava il violoncello e ti amo, demonio,
che hai la luna che gli Arabi chiamano Al Fargh
al Thani per questo amore per la campagna
ma che è sfavorevole agli immobili e forse
è per questo che sarai in quell’immagine
a Venezia con il tuo palazzo alle spalle,
è la luna del Buco inferiore dell’Utero,
la 27^ dimora , quella dei Posteri Felicissimi ,
che, insieme alla 26^, è il sieou, dicono i Cinesi,
della resistenza dei canali, dei granai, delle cacce
e della guerre sulla frontiera, ma quel
che più colpì il poeta è che i due sieou,
il suo e quello del personaggio  che voleva
essere anche la luna, erano i sieou
dei vestimenti bianchi, e il colonnello
la baciò e sentì il corpo meraviglioso, lungo,
giovane e flessuoso, e ben fatto e “Oh” disse
lei e poi ancora: “Oh”, per via dei posteri
felicissimi, mi sposerai e avremo i cinque
figli e baciami ancora e fammi male e non chiudere
le finestre, la ragazza era bella come un
buon cavallo o un proiettile lanciato
fu per questo che come se fossi uno dei
posteri felicissimo son dentro l’aura di Elli Jackson
che canta Bulletproof, che, come la ragazza
nel romanzo ha almeno cinque pianeti
nel Capricorno e così sembrava
la polena di una nave, e anche il resto,
e lei la cantante è rossa e la ragazza è
nera perché la sua luna dei Posteri felicissimi
è nello stesso sieou in cui chi canta adesso e
incanta il poeta ha il sole, che, forse, è un
po’ più in là e quindi siamo arrivati
alla 28^ dimora , che è il Ventre del Pesce,
il manazil del bambino che nasce fuori
dal matrimonio e il manazil di tutti i segreti,
dei simulacri e dell’intelligenza del corpo,
è Anhaxe che nuoce ai viaggi per mare
e delle imbarcazioni che ci sono nella tua
Herkunft tutto è affondato, la marea è molto
alta con questo vento e non muoverti adesso
ma poi  muoviti molto , per piacere, credo di
non poter resistere, gli sussurrò la ragazza,
che era nel ritratto che non era andato a letto
con lui e se ne stava a diciotto isolati più in là,
che lui amava molto perché sei bello, gli disse,
ma la ragazza l’amo di più, un milione di volte
di più, ritratto, tieni quel mento della malora
bene in alto per potermi spezzare il cuore
con più facilità, sei il ritratto del mio vero
amore, della ragazza che è anche la luna
ma che vorrei che chiamasse al telefono
ora che la luce è buona e lei è nel ritratto
con o senza cornice e chissà che non chiami
davvero ora che  mi metto a far manovra,
pensò.
Adriana Ivancich ⁞ 
Cosmogramma |
© vuessegaudio 
21 luglio 1999

Wordle 3 (53 maxwords)