Jules Parrot ▒ De la Mort Apparente

Jules Parrot
De la Mort Apparente
Adrien Delahaye libraire-éditeur

Paris 1860
Questa è la copia che si trova presso le
Conséil Général de la Dordogne
Archives départementales de la Dordogne
24000 Périgueux

Al Concours pour l’Agrégation le 5 mars 1860, vinto da Jules Parrot[i](Excideuil 1829-Paris 1883) partecipava anche il mitico Jean-Martin Charcot(1825-1893), che divenne, poi, fraterno amico di Jules, il quale, alla morte della moglie, abitò, con i figlioletti, in casa Charcot, insomma l’autore della “morte apparente” era fin dentro l’origine della psicoanalisi(Sigmund Freud seguì i seminari di Charcot alla Salpêtrière).
Fatto inquietante per V.S. Gaudio, il cui soprannome patronimico è “Parrotë”, è che, tra i commissari del Concours, oltre che i mitici Beau e Trousseau, c’era Natalis-Guillot, che entrò, a sua insaputa (e per la Sala Natalis-Guillot), in un suo sodotesto su Ludmilla Tourischeva negli anni ottanta(SENZA AMINOACIDI ESSENZIALI NON CE LA FACEVO CON LUDMILLA TOURISCHEVA);  Trousseau, invece, se andate a vedere, è dentro Sindromi Stilistiche ( © 1974; pubblicato nel 1978).
La prima pagina de la  "Mort Apparente",
la tesi per l'Agrégation di Jules Parrot
alla Faculté de Médecine di Paris



[i] Nelle enciclopedie italiane è denominato come Marie-Jules Parrot: in realtà si chiamava Joseph-Marie Jules Parrot; altro errore ormai reso luogo comune della certezza riguarda la data di nascita diffusa: non era nato l’1 novembre, ma il 10 novembre(1829).
 
L'acte de naissance de Joseph-Marie Jules Parrot
Il retro dell'acte de naissance
 
La busta che lo conteneva indirizzata a V.S.Gaudio



Hit Parade della Settimana

Alessandro Gaudio │ Il limite di Schönberg │

Ci fu un tempo che i poeti bevevano Ghemme.