Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2013

Lewis Carroll ▒ The Alphabet-Cipher

Immagine
A cipher created by Lewis Carroll between the publications of Alice and The Hunting of the Snark Lewis Carroll created a lovely, simple cipher in the midst of his Alice andSnark and Logic and Sylvie publications.  It really is just a simple bit of polyalphabetic substitution, bu tit gets the job done.  (Many others have walked this royal road:  Leon Battista Alberti, A Treatise on Ciphers, [De componendis cyfris];  Giovan Battista Belaso, La cifra del Sig. Giovan Battista Bel[l]aso, gentil’huomo bresciano, nuovamente da lui medesimo ridotta à grandissima brevità et perfettione, Venetia 1553 (and also hisNovi et singolari modi di cifrare de l’eccellente dottore di legge Messer Giouan Battista Bellaso nobile bresciano, Lodovico Britannico, Brescia 1555); Giombatista Della Porta, De furtivis literarum notis vulgo de ziferis, G. M. Scoto, Neapoli 1563; Galileo Galilei, Intorno a due nuove scienze,Opere, . Vol. VIII, Firenze; Blaise de Vgenere, Traicté des chiffres ou secrètes manières d’e…

▒ La Carta della Tigre ● La Stimmung con Gianni Toti

Immagine
V.S.Gaudio la carta della tigre La stimmung con gianni toti  sul poeta ipotimico "zeta" n.91 

campanotto editore udine gennaio 2010

Charles Bukowski ▒ FBI File

Immagine
“The FBI kept a file on noted dirty old man Charles Bukowski.”



░ Per mare e per vino

Immagine
= I Test di Vuesse Gaudio Navigatori e sommelier  tra approdi e bottiglie
La Stampa 20 agosto 1991

● Mercoledì la soluzione quasi totale?

Immagine
E’ questo l’oggetto radicale Mercoledì
ed è questa la soluzione quasi totale?

Il mercoledì l’oggetto che si rigira verso il poeta
non si oppone al reale
ne costituisce un altro più sottile che avvolge
la prima immagine del segno della sua scomparsa
il poeta si chiede dov’è il melone d’acqua
la soluzione quasi totale
del mondo in cui corre l’Heimlich inafferrabile
che si spacca per i colpi del Jésuve?
Mercoledì l’esagramma o è Ta Ko o è Hong
è sempre l’alterità radicale di questo culo-cosa
che riesumato tra le altre cose, tutte estranee
le une alle altre ma complici, tutte opache
ma funzionali, spunta al meridiano come
attrattore strano continuamente spaccato
e contemporaneamente così maturo e irredento
il globo della durata e della trave maestra
questa immagine così pesante che il poeta
porta fino alla vista inespugnabile del
suo farsi oggetto radicale che evidenzia
il cammino del farsi incontro e il perseverare
nell’orbita di un globo che ruota






● da una Mercoledì diTjmaxxvia anonima del gaud





▒ Isabella Rossellini Original Text by "Zeta"

Immagine
V.S. Gaudio Isabella Rossellini L’immagine–zen e il trofeo di Thorstein Veblen
“Zeta” n.79/80 ●
Campanotto editore ● Udine giugno 2007 ●


Tristan Tzara ▒ BOXE

Immagine
Tristan Tzara Boxe  1919

▒ L'allure-once ou l'allure-onze?

Immagine
anonimadelgaudha rebloggatovintagegal L’alluronce, l'alluronze...
M’onge j’onge se fait âme je, regard ch’ange; en demigrâce, qui qui? qui se fête ange le regard qui se poupousse le regard pénard, le regard-hasard le regard-foudre le regard il ira donc écrire sur la coupole regarder où    où? Loulou? Ohlàlà  mon su mon suc là Bélzeboubou bel je bouche, oh câlin, ouche, qui m’ange qui s’unge qui  t’onge qui sphinge l’allure-once? ou l'allure-onze?
[Fda : La Stimmung con l’Hymhystère di Emilio Villa]

▒ Al cinema con un comico

Immagine
Al cinema con il comico by Vuesse Gaudio La Stampa  31 luglio 1990

▐ La giovane poesia

Immagine
Marisa Aino & V.S.Gaudio a due anni da "La temporalità dell'ombelico" © marisa g.aino 1971
Guardateli bene, Marisa Aino & V.S.Gaudio: siamo nel 1971 e, loro non lo sanno ma, sono solo a due anni da “La temporalità dell’ombelico” e da “Maya Solemnis”, di cui alcuni testi usciranno, poi, nel 1978, in V.S.Gaudio, Lavori dal desiderio (Guanda, Milano).Questa era la giovane poesia del xx secolo: patafisica, no?
La patagonica Marisa G.Aino  un paio d’anni dopo  con una poesia di V.S.Gaudio  tratta da una Stimmung successiva

Mario Grasso ▒ Trèssula

Immagine
Mario Grasso Trèssula












Ppi navigari a trèssula cci voli picchì n’ammìzza unn’è a stidda pulàri. Mari di centu occhi e mmilli manu curri sta vita mia ma non cc’è frenu supra di st’urni to’ quannu cci acchiànu non cc’è umbra di spichi né putìa, non c’è parenti ca si fida i tia; l’umbra d’i to’ gran vrazza sunu a morti, l’urfu d’u to’ rrizzettu e ntrapulèri; unni m’accanzu supra stu  to’ pettu scursunùsu di nzichili e canàli? Ppi navigari a trèssula cci voli picchì signala unn’è a stidda pulàri, m’a trèssula non po’ ammanzàri u jocu d’ogni to’ sfogu nt’u cavaddiàri. Quali cunocchia sciogghi i to’ misteri? Quali purtùsu porta ê to’ minèri? A trèssula no u dici e a so’ uggia s’arrùggia cc’a salìmi e scrucchiulìa; unni l’urna no’ arriva, arriva u çiatu d’u to’ gran jocu c’a nuddu pirdùna.
BUSSOLA/Per navigare occorre la bussola/ perché ci mostra dov’è la stella polare./Mare di cento occhi e mille mani/questa mia vita corre ma non c’è freno/ sopra queste tue onde quando vi salgo sopra/non ci sono ombre di spighe n…

Ettore Bonessio di Terzet ░ Il Naufragio di Lampedusa

Immagine
Ettore Bonessio di Terzet IL NAUFRAGIO DI LAMPEDUSA
Iniziò tra gli stracci talmente stracci che il fuoco prese vigore e nella barca la paura. Vicine fiamme e fumo cedettero i nervi si buttano giù bevendo il mare pieno di braccia.

Giallo Saraceno ● La Pecorina Rumena beve davvero tanto?

Immagine
Il Prete dissoluto e il mistero della Pecorella Rumena

Mi dica , signor don Cosimo, disse il maresciallo , che l’assistente unep b1 chiamava luogotenente, come le è venuto in mente di farselo maneggiare dalla polacca, che loro lo fanno meglio delle italiane? E poi perché dare tutti ‘sti sordi all’estero,e noi restiamo senza, cos’è riciclaggio? -Ma quale maneggio, non lo dica che è peccato. E poi quale polacca, era rumena. -E lei conosce il rumeno? Cosa le diceva al maneggio la romana? -Ma non è romana, è rumena. Ma non andavamo al maneggio. Signore, perdonaci per queste allusioni, ma siamo peccatori e non sappiamo cosa facciamo.

░ Arthur C. Fifield Publisher to Gertrude Stein

Immagine
theparisreview: Behold what is either the best or worst rejection letter we have ever seen (depending on your capacity for cruelty), sent to Gertrude Stein in 1912 by publisher Arthur C. Fifield. Given that the manuscript in question became Three Lives (among other things) we suppose she had the last laugh. And as an editor, you can’t help thinking: Just how much time did this guy have on his hands?

Agnes Obel ▒ La maledizione, la corda e la voce

Immagine
mianonnadellozenha rebloggatorollingstoneitalia La corda e la voce qui tire bouton byv.s.gaudio La corda, che ha in sé l’anima e il nodo, e la voce che intreccia e lega, mi verrebbe da dire che adduglia o tesa o fila, ma non so, al momento, se "in bando"o "a collo" o "a mano a mano". La voce, quando è fissata o annodi, poi, quando un po’ cambia aria nel tempo, non è detto che allaschi una carezza e poi tenda di nuovo il filo per farla più pastosa. Je m’en souviens hiérotiquement (roit rue, croisement de cuisses en désordre, ou en Dix Ordres, Transversale mit Wüstenei, et des Grandes Oeufres Palatales achéferent la Minuit, correctement gênérées, en Galaxies Salivaires ou Ejaculatoires, tanto per tirare la corda e restare senza voce dentro un testo di Emilio Villa[i] , che, se vai a sentire, ha la stessa maledizione del brano musicale di Agnes Obel, a un certo punto il testo implode per non esplodere, la corda e la voce vengono sciolte. La maledizione è allora qu…