Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2014

Margherita Briamonte. La bisnonna materna di V.S.Gaudio

Immagine

♦ Benedetta La Froscia™

Immagine
Benedetta La Froscia, quando seppe che sua cugina Bernardetta[1] s’era messa a pomiciare con Enzuccio De Gaudio o Gaudio, il poeta della cosiddetta razza dei Parrotë[2], disse sconsolata alla sorella: “Hai visto Enzuccio che m’ha fatto?! Gliel’ha messo a Bernardetta!” La sorella: “Come gliel’ha messo?” Lei: “Come cazzo vuoi che gliel’abbia messo?” La sorella: “Ma io intendevo: che ne sai se glielo ha messo?” Lei: “Me lo dice il culo.” La sorella: ”Il cuore, vuoi dire…” Lei: ”Il culo, voglio dire!” Insomma, Benedetta non l’aveva presa per niente bene, se l’era legata al dito, anzi di più. Non perdeva occasione per gettare sui poveri ragazzi in relazione fiele e odio. A chiunque incontrava in quei tempi, fosse anche una lontanissima parente proveniente dagli altipiani dell’Albania se non del Montenegro: “Hai visto che m’ha fatto Enzuccio? S’è messo con quella  Bernardetta la zoccola!” E chiunque chiedeva esterrefatto: “Bernardetta la zoccola, chi?” E lei: “Bernardetta La Froscia, quell’autentica …

Donnadieu.La nonna materna di V.S.Gaudio

Immagine

Aurélia Gurmadhi. La nonna paterna di V.S.Gaudio

Immagine

Volley Gaudia ░ at Trzebnicy

Immagine
Volley GAUDIA Trzebnica











$Leggi anche èWitold Gombrowicz│ Il gioco di Henia
▐ e ancheè Il Copione di Henia online in contemporanea on Uh Magazine

L'Uh- Book ▬ EZRA POUND │La Materia Poetica

Immagine
EZRA POUND │La Materia Poetica ç La poesia Li e Chung Fu, gli indicatori globali nei Cantos, la teoria delle preposizioni di Viggo Brøndal, il testo multiplo della narratio poundiana, l’immaginario dell’ebrezza mistica, la struttura eroico-mistica nei Cantos, Gilbert Durand,  esagrammi e polarità delle immagini, le figure retoriche, le figure di elocuzione, le figure di stile, lo step-style di Pound, tassonomia di Suvin, l’I Ching, il canto di Chung Fu, Abraham A. Moles, Jean Baudrillard, Roland Barthes, psicanalisi, Jacques Lacan, C.J. Parat, Bela Grunberger, l’esplosione, Jurij M. Lotman, Osip Mandel’štam, il cronotipo di Guillaume, l’aspetto verbale di Harald Weinrich, l’antropologia dell’immaginario ▬ la critica polimaterica di V.S. Gaudio

♦ L' arme dell'Excêntrico Purtuâll

Immagine
Che noia l'eredita' Luis Carlos de Noronha Cabral da Camara, nobile portoghese, e' passato a miglior vita lasciando tutti i suoi averi, 2 proprieta' immobiliari, un'auto e 25mila euro in contanti, a 70 sconosciuti scelti a caso dall'elenco telefonico di Lisbona. L'uomo non aveva eredi, e' il primo caso al mondo di equo eccentricita'.
(Fonte: BBC News) ·Da Cacao Quotidiano il 20/04/2010 - 15:13 Excêntrico Purtuâll! di V.S.Gaudio La notizia, che sarà comica, non ci sono dubbi, in me ha destato l’Heimlich; l’Heimlich come è passato? Ma da mia nonna, quella dello Zen, e nel suo Zen questo c’è scritto in merito al lascito:
-◙ Nel suo ultimo giorno di vita mia nonna scrisse 99 cartoline postali e incaricò sua figlia Rosa di spedirle. Poi morì. Sulle cartoline c’era scritto: “Sto per andarmene da questo posto. Quando tornerai non ci sarò. Di me non resterà niente. E tu ti chiederai: Era mia nonna? 99 volte. Andrai nell’aranceto dopo la mia morte per 99 volte e 99…

Massimo Sannelli ░ La scrittura illimitata di Marina Pizzi

Immagine
Per Marina Pizzi
di Msssimo Sannelli L'ampiezza di occasi e cipressi è abitabile, virtualmente; oppure può essere sorvolata dalla rondine. Ora «la bravura accasa lo scontento»: il talento si è fatto il suo spazio, lungo e largo. È chiaro: non è che debba sempre iniziare una vita nuova; la vita può anche continuare, come è sempre stata; e può anche negarsi e sopportare se stessa come nella pace del sonno, quando «vado all'espatrio ogni notte».  Le parole ritornano sempre: angelo, occaso, cipresso, rondine, eremo, scempio, pianto, sillaba e sillabario, resina, dio e i suoi derivati immaginari (gerundio, odio, gaudio, tedio, idiota). O è tutto retorico – e qui il martello retorico è forte, perché non incipit vita nova, ma si mostra la continuità massacrante della vita – o non lo è, non del tutto.Qui non ci sono idee, ma solo speranze pratiche, come il sonno, il morire e «questa bravura di piangere». I fatti sono moralità dei fatti o azioni senza cronologia: «al cospetto del cipre…

♫ Zaz│Jëvù Bonheur

Immagine
Jëvù [=fr.Jevou]e Zazzen.
Come pronuncia “je veux”, Zaz dice quasi “” , come se fosse in italiano la prima consonante del mio acronimo, e poi cosa c’è là dentro? Bonheur! Che, manco a dirlo, sapete tutti cos’è, è semplicemente il “Gaudio” di Camus. Chi fu che tradusse il “Bonheur” di Camus con “Gaudio”? Nessuno. Zaz mi vendica. Jë Vù Bonheur! Oh, elastica Zaz, anche tu dentro l’elastico di Mia Nonna dello Zen, non foss’altro perché sei Zaz, che, tirato dall’altro capo, sei sempre Zaz, oh, elastica fanciulla del “Jëvù” , come se fosse le Jésuve di Bataille, a cui quel poeta che sarei fece correlare l’Enzuvë, che, ci vuole poco a capirlo, con Zaz è tutto un plastico ‘nzuzù o zanzuvë  se non ‘nzuzaz. Sì, d’accordo, c’è Zaz che si impiglia con “Zoze”, che stando a “zozoter” sarebbe connesso a “zézayer”, che è lo schema verbale di chi ha una pronuncia bisciola, perciò voi dite fa la bisciola con “Jëvù”, sempre che non si vada per assonanza a “zazou””[che, come fanno dire ne ilBoch a Simone…

Questa Democrazia ░ Sara Smigòro

QUESTA DEMOCRAZIA di Sara Smigòro
dedicata a Jole
Noi non vogliamo felpe né compensi per gomito ci basta l’esser stupidi per non soffrire il vomito;
noi siamo democratici vogliamo libertà schiavi ma aritmetici su quello che si sa;
il Potere ci informa ma con grandi cautele e noi ne siamo complici soffiam sulle sue vele;
noi siamo democratici qui tutto è equiparato miseria e trattamenti e a darceli è lo Stato;
lo Stato è democratico si regge su noi tutti ma non siam tutti belli ci siamo quelli brutti:
santa Democrazia ci benecura e allatta e il buon Potere il Vertice il collo c’incravatta:
è tutto carezzevole l’Italia è una fucina tra leghe, lacci e mafie e un tanto … made in Cina;
nelle istituzioni tutto è dosato in quadri ce n’è per tutti i gusti

L' Universo? ░ Sara Smigòro

Immagine
È l’ Universo? (Ovvero l’era del robot)
Lettera confidenziale di Sara Smigòro a Jole ▬ Cara Jole più oggi che ieri leggo spesso le mani ai passeggeri mi capitano bestie sotto gli occhi mostruose, a piedi … altre sopra cocchi del Potere sinistro dei finocchi. Ti racconto dell’ultima visione che ancor m’abbaglia gli occhi e la ragione:            mi apparvero da cani erano polli grassi enormi da darli per tacchini bipedi dunque impossibili cani code a ruota a colori da pavoni come antichi accademici baroni di lungo corso.

Nicola Paniccia▐ Analogia, Trazione Anteriore e Mole di Torsione dell' oggetto "a"

Immagine
L’elasticità di Mia Nonna dello Zen , anche per le sospensioni pneumatiche delle torinesi e l’elasticità del pignone che il poeta in resistenza manteneva nella città di via Po, mi ha fatto ripensare all’Oggetto Linguistico di Nicola Paniccia, che, poi, vai a vedere, era stato stampato a Pino Torinese, dove abitava Carla Bertola, dalla tipografia Rubatto per geiger che stava in via Luisa del Carretto, in collina, a Torino. Ma è che, questo ho pensato, ci sarà “elasticità” nell’oggetto linguistico di Nicola Paniccia, vuoi che non ci  sia tra fisica e minerali, capitale, economia, potere e, sostanzialmente, principio di conservazione?
C’è anche il lemma storia e classe , sociologia, e , finalmente, dopo aver scannerizzato analogia, che, per nesso e relazione, chi più di lei è così elastica?, che ti vedo? Semplicemente, dopo le sospensioni pneumatiche che ho ripreso da “pingapa”, oh, gaudio, com’è possibile?,  c’è trazione anteriore, con lo psicottismo fallico  Atavico  Tradizionale Vul…