Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2013

Patti Smith - People Have The Power

Immagine
Il poeta ha sempre letto dei libri in cui si parla di suicidi, di malattie, di patologie della psiche e di morti, pensai mentre ero in piedi e ascoltavo al bar questa canzone di Patti Smith, libri nei quali è descritta la miseria umana, la mancanza di ogni via di scampo, l’insensatezza e l’inanità di ogni sforzo, libri nei quali tutto è sempre e continuamente devastante e micidiale. Per questo il poeta non solo ama soprattutto Dostoevskij e Henry Miller, i loro seguaci e la letteratura russa in genere perché di tutte le letterature è la più micidiale, ma anche i deprimenti filosofi francesi di ogni tempo, fino a Georges Bataille e a Foucault. Con grandissimo piacere e accanimento il poeta legge scritti di medicina, e le strade che si sceglie lo portano di continuo in luoghi desolati, cronicari della mente e cappelle mortuarie della libido. E’ questa un’abitudine che conserverà fino alla fine, costringendo il suo oggetto a a flettersi e a deprimersi ogni qual volta passa al meridiano q…

Marcel Duchamp with Dada artwork

Immagine
Marcel Duchamp with Dada artwork, 1953. life.time.allan-grant-life-magazine

La postura obliqua e la scrittura antica

Immagine
Glistudiosi ricorderanno che qualche anno fa , o, meglio, nel secolo scorso, un poeta, guardando un istante la televisione di Stato, s’imbatté nella patagonica postura obliqua della speaker del Tg1 serale. Dentro quella postura obliqua il poeta non scoprì sei pergamene in una indecifrabile scrittura antica e né pertanto poté venderle a un museo per 750.000 dollari ciascuna. La postura obliqua , quando è da lì che chi parla emette aforismi didascalici del buon luogo comune, è come la scrittura di quelle sei pergamene: un miscuglio di sumero, aramaico e babilonese e sembra che sia opera o di uno stesso uomo che fa le riprese di sguincio durante un periodo prolungato di tempo, oppure di parecchi cameramen che si mettono nella stessa postura a turno.
L’autenticità della postura obliquaè stata più volte messa in dubbio specialmente da quando hanno scoperto che in effetti erano il taglio dei capelli e l’altezza i dati morfologici che costituivano l’ineffabilità di quel porsi. Tanto che, poi, si…

L'analemma figurativo

Immagine
mianonnadellozenha rebloggatotheonlymagicleftisart
L’analemma figurativo è questo: nell’attimo della sospensione obliqua, ciò che ti guarda è là da dove ti vede e, inversamente, ciò che guardo-dice il pittore, il fotografo o il poeta- è ciò che vuole vedermi, ma lo dice anche la Glaneuse-H, nel quadro di Millet, o la Mila-H, con la canna-meridiano che lei stringe, asse e ora del bonheur, che in questo momento in cui prende al laccio il desiderio del pittore, è questo che dice: Vuoi vedermi da dove ti guardo? Ebbene, guarda, è questo!
Dà, lei è l’analemma, qualcosa in pasto all’occhio, nella geometria del contesto nella prossemica della scena che la definisce, ma invita colui a cui il quadro è presentato a deporre là il suo sguardo:
l’analemma figurativo è l’effetto pacificato della pittura e della fotografia, un effetto parzialmente gratificante; viene dato qualcosa non tanto allo sguardo quanto all’occhio, qualcosa che comporti abbandono, deposito, dello sguardo.
L’analemma è come l’ogge…

Mick Jagger to Andy Warhol: Art-work

Immagine

Andie Bottrell • An Ode to Sun

Immagine
this is an ode to the sunlight which brightly shines without asking permission without being polite just fucking shines it shines in your eyes it shines wherever it wants sheds light illuminates refuses to be contained controlled dimmed or molded into something it's not there is no discussion there is no thought it just keeps on shinning day in and day out it doesn't worry about being misunderstood or outshining the moon and though some days it may be obstructed by some wayward blown clouds it keeps doing it's thing shining day in and day out with consistency of character and consistency of intensity and consistency of schedule shit's consistent hasn't had a day off in ever rises and falls and gives its all an echo for humanity to pick up and follow keep shining keep shining keep shining y'all.


thetakakareview:an-ode-to-sun

Remi's Yellow-jumper

Remi, dammi retta, andiamocene a spasso,  vieni via con me, a questa generazione vorrei dire: mandate a memoria anche solo pochi versi , fate bene la vostra parte, come disse Pope il poeta, sta lì tutto l’onore, la verità anche e la bellezza Remi, vieni via con me, dai su, vieni anche con il vento di sud-ovest lungo la strada, laggiù un vecchio siede sotto un albero e dorme e una donna anziana arriva dal frutteto con un secchio di fichi
e un ragazzo è sdraiato sull’erba
vicino ai piedi del vecchio e guarda le nubi
e poi tutto scompare, dai, dentro un solo verso e con quei jeans
e gli scarponcini, quel berretto, la primavera immobile
col tuo maglioncino giallo , yellow-jumper, vai a vedere, è questo che fa
trattiene lo spring della primavera

blackfashion:
Jumper, Jeans & Boots: Topshop, Hat & Bag: H&M Remi, 20, London
remstaa.tumblr.com

Il Premio IgNobel a V.S.Gaudio per la Scienza della Mano Morta!

Immagine
Il Premio IgNobel2013 è stato assegnato per le Scienze Anomale al poeta e giornalista italiano V.S.Gaudio, autore della Scienza della Mano Morta di cui al “Manualetto della Mano Morta”edizione bootleg Scipioni, Viterbo 1997, stampato a Rossano(Cosenza) presso una tipografia chiusa per fallimento. Leggi anche: jacopofo.com/premi-ignobel